Qualiano (NA): Uomo sorpreso dai carabinieri mentre esponeva tagliando invalidi falso

Esponeva sulla propria auto un falso tagliando di portatore di handicap, per sostare negli stalli riservati ai disabili. Un uomo di 38 anni , incensurato e residente a Qualiano è stato denunciato a piede libero.

I carabinieri della stazione di Qualiano, diretti dal maresciallo Carlo Barresi, hanno sorpreso l’uomo in Piazza Rosselli, nei pressi dell’ufficio postale, mentre esponeva il contrassegno sulla vettura, risultato intestato ad una persona ormai deceduta.

Non posso fare altro che plaudire all’ operazione dei carabinieri e di tutte le forze impegnate nel mantenimento dell’ordine pubblico e della legalità nel nostro territorio, invitandoli ad incrementare i controlli ad appannaggio della legge e dei principi di civiltà.

FONTE
InterNapoli.it

2 pensieri su “Qualiano (NA): Uomo sorpreso dai carabinieri mentre esponeva tagliando invalidi falso

  1. questo perche è la posta ,
    ma facciano un giro nei vicoli dove ci sono posti riservati ai portatori di handicap
    ma puntualmente occupati da auto ke non hanno esposti neanche il cartellino
    e questo per ore se non tutta la giornata.
    sono delusa e amareggiata per tale comportamento anche perche ho provato a chiamare i vigili ma purtoppo ho capito che l’incivilta a qualiano regna e difronte a tutto cio mi cadono
    le braccia. la mamma di una ragazza disabile

  2. A Roma è una vergogna, nonostante gli sforzi dell Municipale, noto parcheggi disabili occupati da auto con fotocopia a colori,(si riconosce perchè il logo anticontraffazione è opaco) ma la cosa più grave è l’uso che fanno i parenti degli anziani che hanno ottenuto il contarssegno. Sono immobilizzati a casa e i loro parenti scorrazzano (senza il disabile) nelle corsie prefrenziali e nele zone a traffico ridotto. Ci vorebbe un po più di rigore nei controlli, il tagliando va esposto con il disbile a bordo, no si può dire ” l’ho accompagnato o lo vado a prendere”. Se il disabile non è presente, ritirare il tegliando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.