A Firenze: Progetto di Prevenzione per l’Autismo nei Neonati

Sono ben seimila i bambini neonati (fino a 18 mesi) di Firenze che a partire da quest’anno saranno sottoposti dai loro pediatri ad un controllo sullo sviluppo delle loro capacità di comunicazione e di relazione con gli altri. Un semplice test, infatti, può aiutare medici e familiari se esistono segni o sintomi di autismo o disturbi simili. E’ uno screening, generalizzato, e che coinvolge più di 100 specialisti pediatri dell’Azienda sanitaria 10 di Firenze. Lo scopo è proprio quello di intervenire precocemente su quelle malattie che i neuropsichiatri chiamano “disturbi dello spettro artistico” (Dsa).
“E’ scientificamente provato che una diagnosi nei primi due, tre anni di vita e una presa in carico altrettanto precoce, con un programma terapeutico intensivo e integrato, è decisiva per la cura di questi disturbi” ha dichiarato ai principali quotidiani nazionali e locali Marta Bigozzi, neuropsichiatra dell’età evolutiva, responsabile del “progetto Autismo”, nato da una ricerca del 2002 e adottato tre anni fa dalla Asl 10. Sono già 4mila i neonati sottoposti a screening e sono 16 quelli già segnalati e immediatamente assistiti nelle diagnosi espresse. L’incidenza rilevata è del 2,5 per mille bambini nati. L’intervento precoce in tal senso può essere una strada per non arrivare troppo tardi.

FONTE:

SuperAbile.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.