Padre di un Disabile chiede da mesi alle amministrazioni inutilmente un “Pulmino Bianco”

Pulmino SocialeSono padre di un ragazzo diversamente abile e come ogni padre mi sta a cuore, il più regolare possibile, lo svolgimento della vita di mio figlio, il quale ha diritto ad una mobilità che gli consenta anche di poter continuare il ciclo di studi, che dal prossimo anno scolastico saranno di tipo universitario. Della questione ho interessato, attraverso una lettera aperta del dicembre 2008, tutte le forze politiche e i dirigenti dell’Amministrazione comunale di Grottaglie, dove chiedevo l’attivazione di un trasporto speciale per diversamente abili, un “pullman bianco” che consentisse il trasporto degli studenti diversamente abili presso l’Università di Taranto o altri Istituti di studio e/o formazione. In commissione furono definite delle linee guida, fra queste quella di inviare una comunicazione scritta ai vari istituti superiori al fine di individuare quanti diversamente abili avessero la volontà di iscriversi all’università e l’altra alla fattibilità del progetto con l’analisi di reperimento dei fondi necessari.

Nella discussione, notai una propensione positiva al raggiungimento dell’obiettivo ed è per questo che ho fatto ricerche di comunicati, circolari e quant’altro emessi sia dalle Regione Puglia che dalla Provincia di Taranto. Inoltre l’utilizzo del pullman bianco secondo il mio parere, aprirebbe altri orizzonti, tra cui un servizio sociale con la partecipazione di altri Comuni. Sarebbe giusto estenderlo anche a tutti gli studenti affetti da determinate patologia che vogliono servirsi del servizio per eventuale iscrizione alle scuole superiori nel capoluogo di provincia. L’apprendimento in tutto l’arco della vita è di raggiungere elevati livelli culturali per un adeguato inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro. Esso è tutelato dagli art.33 e 34 della Costituzione Italiana che sancisce il diritto di un accesso universale ai livelli dell’istruzione di base ed un accesso meritocratico ai livelli più alti dell’istituzione superiore ed universitaria. Senza contare che ho anche esposto il mio problema alla Consorzio Trasporti Puglia, dopo aver analizzato la questione con gli stessi si convenne che non era possibile per motivi organizzativi. Gli stessi Consiglieri furono d’accordo che l’istituzione di un “pullman bianco” provinciale, messo in grado di prelevare i ragazzi diversamente abili dalle loro abitazione per poi, dopo la giornata di studi riportarli alle loro abitazioni, sarebbe un’iniziativa di grande utilità sociale ed anche di grande spessore umano.

FONTE:

GrottaglieInRete.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.