Nel Centro Sanitario di Valdimorea è stata presentata una rivoluzionaria carrozzina che può essere controllata dal Disabile con l’attività celebrale

Nuova CarrozzinaFar diventare i disabili “abili a vivere”. È il motto che da dieci anni guida il lavoro degli operatori di “Sim-patia”, la struttura sanitaria di Valmorea che ospita persone con gravi problemi motori. Oggi, per festeggiare il primo decennio di attività, nel centro è in programma una giornata di riflessione e di festa.

Evento clou sarà la presentazione di una rivoluzionaria carrozzina-robot ideata dagli esperti del Politecnico di Milano. L’innovativa sedia a rotelle, che questa mattina sarà sperimentata in anteprima da un disabile di “Sim-patia”, può essere controllata dal passeggero solo con l’attività cerebrale, senza alcun movimento, grazie all’utilizzo di un elettroencefalografo e di un programma di intelligenza artificiale.

La festa per i dieci anni sarà l’occasione anche per la presentazione del “soundbeam”, uno strumento musicale mai sperimentato in Italia che consente anche ai disabili di suonare tramite un raggio a ultrasuoni. Dalle 13.30 alle 16, chiunque potrà utilizzare l’apparecchio. Il centro di Valmorea accoglie oggi 28 ospiti residenziali e 12 “diurni”.  «L’obiettivo – spiega la direttrice Irma Missaglia – è re-inserire, per quanto possibile, persone con un deficit motorio grave e cercare di recuperare le capacità di movimento residuo di ogni ospite». La partecipazione alla manifestazione è libera. Dalle 9.30 alle 13, nella sede dell’associazione in via Parini si svolgerà il convegno “Disabilità: dall’assistenzialismo all’autonomia, un percorso possibile”. Dalle 18 in poi, spazio alla musica, con l’esibizione no stop di alcune band che si alterneranno in una lunga staffetta sonora.

FONTE:

CorriereDiComo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.