Il computer riceve gli ordini con il pensiero dei disabili.

Mouse‘FaceMouse’ è il software che permette a persone con disabilità motoria di gestire il mouse e di eseguire comandi senza utilizzare le mani o la voce.
‘Face Mouse’, è una normale webcam che riconosce la parte del monitor prescelta ed “evidenziata”, per poi associarla a un puntatore, che corre libero per lo schermo imitando i movimenti del disabile.
Simone Soria, ingegnere di 26 anni, modenese e tetraplegico dalla nascita, reso autonomo dai computer all’età di 4 anni, durante la tesi all’Università di Modena e Reggio Emilia, ha perfezionato un ausilio informatico, già pluripremiato, in grado di rendere autonomi i disabili di pilotare il mouse, scrivere, comunicare, giocare, navigare in Internet e interagire con vari strumenti della casa.

WWW.LASTAMPA.IT
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.