A Cagliari una madre trasforma il palmare in uno strumento per far comunicare i bambini autistici

Trasformare un telefonino cellulare o un palmare in un moderno strumento per far comunicare i bambini, in modo particolare quelli con problemi di autismo e altra disabilità. Nasce dall’idea di una madre-imprenditrice, la cagliaritana Raffaelangela Pani, il progetto Alpaca: un dispositivo che associa immagini ad un sintetizzatore vocale permettendo ai più piccoli di esprimersi.

A Bologna il 26 Febbraio 2010 si svolgerà un Convegno sulla “Domotica e Ausili”

Organizzato dalla sezione bolognese della Uildm (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare) con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, il convegno sarà l’occasione per discutere, insieme a esperti di livello nazionale e internazionale, sulle tecnologie per l’autonomia delle persone disabili e sul ruolo che servizi sociali, sistema sanitario e terzo settore possono e devono avere nel promuovere il diritto a una vita indipendente.

Braille: Arriva un Software per Scrivere la Musica

Presentato a Roma a pochi giorni dalla Giornata nazionale del Braille, che si celebrerà il 21 febbraio. L’iniziativa è promossa dall’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti e dal Club del Braille. Daniele (Uic): “La tecnologia sta portando una rivoluzione nella vita dei ciechi”