I cani come aiuto per i diversabili.

Logo dell'associazione GLI AMICI DEL RANDAGIOPer i volontari dell’associazione ‘gli amici del randagio’, i cani potranno divenire compagni di alcuni disabili, interagire con loro, aiutarli in alcune operazioni quotidiane.
Marco Folloni, responsabile del canile, afferma che si tratta di una struttura di 200 metri quadrati e che i cani, guidati dai disabili, potranno effettuare esercizi di ‘agility’, una forma molto delicata di addestramento.
I cani impareranno anche ad aiutare i loro amici in alcune incombenze quotidiane.
All’interno della struttura, inoltre, gli ostacoli e gli attrezzi saranno disposti in modo da non interferire con le carrozzine dei disabili.
Il progetto presentato dai volontari marianesi si è aggiudicato il bando di concorso promosso dalla Fondazione della Comunità Comasca onlus.
La fondazione ha valutato in circa 11mila euro le spese di realizzazione e si è già detta disponibile a coprire metà dell’importo.

WWW.GLIAMICIDELRANDAGIO.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.