Amministratore di sostegno: istruzioni per l’uso – Teoria e tecnica di una nuova forma di tutela

E’ ormai dal 2004 che il sistema di tutela legale dello Stato italiano dispone di un nuovo strumento, in linea con le più evolute legislazioni europee, in grado di provvedere agli interessi di ‘soggetti deboli’: l’amministratore di sostegno.

Non solo disabili, ma anche anziani, tossicodipendenti, carcerati, malati terminali, alcolisti, rientrano a far parte della tipologia dei potenziali beneficiari del nuovo istituto di tutela sancito dall’entrata in vigore della legge numero 6 del 9 Gennaio 2004. Un’ampia gamma di cittadini, con problemi molto diversi fra loro, può dunque trovare, nella nuova figura, un modo per veder rispettati i propri diritti.

Il nostro Centro di Servizio, in collaborazione con l’associazione di volontariato ANFFAS Onlus di Novara, vuole proporre un percorso informativo rivolto alle famiglie, agli operatori del settore socio assistenziale, ai professionisti in campo giuridico, nonché ai cittadini interessati a conoscere questa nuova figura per l’assistenza ai soggetti deboli.

FONTE
Acsv.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.