A Cortina si terrà un Corso per Sciatori Esperti Disabili

L’interesse per lo sci alpino destinato alle persone con disabilità fisica è in notevole crescita.  I primi dati certi riferiti a questa disciplina risalgono alla seconda guerra mondiale: i numerosi reduci amputati che sapevano sciare si inventarono un modo per continuare a farlo, nonostante la loro modificata fisicità. Zeppe sotto gli scarponi e cavi e carrucole per piegare l’articolazione furono i primi “ausili” per disabili amputati sotto il ginocchio.

Nel 1947, poi, questo sport incominciò a diffondersi notevolmente e l’anno successivo vennero organizzati i primi corsi per disabili. La persona scia utilizzando l’equilibrio del proprio corpo, aiutato da due stabilizzatori, stabilizzatori e sospensioni che, nel corso del tempo, sono stati perfezionati, tanto che ora, con il monosci, si può fare anche slalom ad alto livello.

Tra le associazioni coinvolte oggi in questo tipo di attività, vi è il Centro Informa di Martellago (Venezia), primo organizzatore in Italia dal 1991 di corsi di sci specifici di primo e secondo livello, la cui prossima iniziativa – proposta con il patrocinio del Comitato Regionale Veneto CIP (Comitato Italiano Paralimpico) – sarà un corso avanzato per atleti esperti e con propri monosci che si svolgerà a Cortina d’Ampezzo (Belluno), dal 16 al 20 gennaio 2009. Va ricordato che le prenotazioni per gli interessati dovranno pervenire preferibilmente entro il 20 dicembre prossimo.

Sullo sci per persone con disabilità, suggeriamo – sempre nel nostro sito – anche la lettura dei seguenti testi:
– Sci alpino per disabili ieri e oggi, disponibile cliccando qui.
– Sci per disabili: una scheda tecnica, disponibile cliccando qui.

Per ulteriori informazioni sul corso di Cortina d’Ampezzo:
Associazione Centro Informa (Lucia Basana)
tel. 340 6767439,
luciabasana@libero.it

FONTE:

Superando.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.