Molfetta: Il Museo del Pulo rimuoverà tutte le barriere architettoniche

Stemma di MolfettaPer il nuovo Museo archeologico del Pulo è disponibile, infatti, un maxi finanziamento di 250 mila euro che servirà a completare alcune opere strutturali e gli impianti di sicurezza per consentire l’accesso ai portatori di handicap e agli anziani con problemi di deambulazione.

Il progetto del Comune, finanziato con fondi Cipe, rientra nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro denominato “Beni e attività culturali” sottoscritto anche dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Attualmente l’accesso all’area interna del museo avviene attraverso una corte pavimentata con ciottoli a rilievo che rendono disagevole l’accesso di persone disabili o anziani. Con questo intervento, dunque, si provvederà a realizzare un basolato livellato in pietra tale da realizzare un percorso privo di ostacoli.

Altre barriere architettoniche saranno rimosse grazie alla realizzazione di un ascensore interno di ampie dimensioni – per ospitare le sedie a rotelle – che metterà in comunicazione i due piani su cui si sviluppa il plesso museale.

All’esterno, sul lato destro rispetto all’ingresso principale, sarà realizzata un’area a parcheggio con un posto riservato a portatori di handicap oltre a piccole rampe di collegamento fra le strade carrabili e i marciapiedi. Le aiuole lungo il viale di ingresso saranno sistemate con siepi e arbusti ornamentali.

L’assessore al Turismo, Leo Petruzzella, fa sapere che «si tratta di un intervento migliorativo per le condizioni strutturali e funzionali del museo. Abbiamo già completato l’allestimento dei reperti archeologici ritrovati nella famosa dolina carsica molfettese grazie all’attività specialistica di catalogazione a al supporto scientifico della Soprintendenza Archeologica

Potenzieremo l’illuminazione interna con nuovi faretti e proiettori, forniremo la galleria al piano terra di una nuova teca espositiva e provvederemo alla ristrutturazione del portale esterno con l’installazione dell’insegna del museo.

Doteremo il Museo del Pulo di tutte le strumentazioni più moderne e funzionali affinché entri a pieno titolo nei circuiti turistici nazionali» afferma il sindaco Antonio Azzollini ribadendo che “l’idea di fondo resta quella di proporre un’offerta di grande valenza storico-culturale che valorizzi il Pulo di Molfetta e gli scavi archeologici del fondo Azzollini.»

FONTE:
MolfettaLive.it

Un pensiero su “Molfetta: Il Museo del Pulo rimuoverà tutte le barriere architettoniche

  1. Quanti anni sono passati e quanti ancora ne passeranno. Quante amministazioni si sono succedute e uante ancora.Quanti ingegneri, architetti, presidenti. relatori ecc. . Vergognatevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.