BioNovara: L’agricoltura a favore dei disabili

TrattoreL’agricoltura biologica si fonda sul rispetto dell’ambiente e della salute delle persone, per questo gli agricoltori biologici si trovano spesso in prima linea nel promuovere azioni di “agricoltura sociale”, espressione con la quale ci si riferisce alle esperienze, iniziative, progetti, “pratiche” in senso lato nelle quali vengono impiegate le risorse dell’agricoltura per promuovere o accompagnare azioni terapeutiche, di riabilitazione, di inclusione sociale e lavorativa.
Alcune aziende associate a BioNovara, l’associazione che riunisce i produttori biologici della Provincia, accolgono da tempo persone diversamente abili e svantaggiate facendole partecipare alle attività produttive aziendali.
Dal 2007 si sta concretizzando una collaborazione più stretta fra i servizi assistenziali e le aziende biologiche per ottenere e identificare produzioni coltivate dagli agricoltori insieme alle persone diversamente abili e svantaggiate.
Dallo sviluppo di questa collaborazione nasce oggi il progetto Biosocial, condotto da BioNovara in collaborazione con la Provincia di Novara (assessorati all’agricoltura e alle politiche sociali), l’area handicap del Comune di Arona e il Consorzio Cisas di Castelletto Ticino.
Nel prossimo futuro, quindi, alcuni prodotti biologici novaresi non saranno ottenuti solo nel rispetto dell’ambiente e della salute di agricoltori e consumatori, ma rappresenteranno anche una occasione di riscatto umano e sociale per persone svantaggiate.
La integrazione avverrà nelle seguenti aziende e per le seguenti produzioni: – Besati Loredana (Varallo Pombia): piantine da orto – Carlin di poum (Bellinzago Nov.se): ciliegie – D’Acunto Raffaele (Varallo Pombia): melanzane – Prandina Michele (Oleggio): mais da polenta – Zignani Fabio: (Oleggio) cipolle e patate Va ricordato che fra i soci di BioNovara sono presenti aziende che sono indirizzate principalmente al reinserimento delle persone svantaggiate e precisamente la Comunità di Montrigiasco del Gruppo Abele di Verbania e La Piccola Fattoria di Gattico.

FONTE:
Agenfax.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.