Miss Italia: in giuria un non vedente.

Miss ItaliaLo ha voluto il sindaco Marco Scalvini perché “solo un non vedente può percepire e sentire quello che una voce, un tono d’espressione o una pausa in una risposta possono significare e questo è l’ideale per esprimere un voto esperto e forse anche più competente in alcune caratteristiche da valutare”.

Giuliano Beltrami, non vedente, è collaboratore del quotidiano trentino L’Adige, e farà parte della giuria chiamata a pronunciarsi nella selezione di Miss Italia in programma nel proprio Comune.

“Ho pensato – ha spiegato Scalvini – fosse giusto nei confronti delle candidate e degli organizzatori rispettare il metodo Salsomaggiore e applicare giudizi e voti alle miss con una serata spettacolo non solo di bellezza apparente ma anche di qualità interiori.
Giuliano si asterrà dal voto dove non potrà giudicare. Il voto della vincitrice sarà il risultato tra bellezza esterna e bellezza interna”.
Ma l’iniziativa vuole anche avere la finalità, nelle intenzioni di Scalvini, di sensibilizzare l’opinione pubblica verso “l’estate delle corsie ospedaliere, dei reparti pediatrici, delle terapie intensive, di coloro che convivono con orari per chemioterapie, di quelli che cadono e non hanno le stampelle, di chi non potrà vedere i tramonti”.
La selezione bresciana, che precederà quella regionale di Milano, si terrà a Ponte Caffaro, la frazione di Bagolino situata sul lago d’Idro.

WWW.TGCOM.MEDIASET.IT
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.