Progetti C.I.L.P. ( Il Libro Parlato) a favore della dislessia.

disabileIl Cilp si propone con l’aiuto delle famiglie di raggiungere:
– una maggiore sensibilità all’argomento.
– un livello più alto di conoscenza dei disturbi e dei trattamenti specifici.
– una conoscenza degli strumenti utili per favorire l’apprendimento.
– una maggiore diffusione degli ausili.
Il C.I.L.P. rivolge quindi la sua attenzione anche alle persone con disturbi specifici di apprendimento (Dsa): disgrafia, discalculia e, in particolar modo, dislessia.
Si calcola che in Italia siano circa 1.500.000 le persone affette da dislessia, una difficoltà a leggere e scrivere in maniera fluente e corretta rilevabile sin dalla prima età scolare e spesso accompagnata da problemi di calcolo.
Come specificato dall’Associazione italiana Dislessia (www.dislessia.it), la dislessia non è causata da un deficit di intelligenza né da problemi ambientali o psicologici o da deficit sensoriali o neurologici.
Il bambino dislessico può leggere e scrivere, ma riesce a farlo solo impegnando al massimo le sue capacità e le sue energie.
Lo studente, infatti, è spesso molto vivace e creativo, ma dimostra difficoltà di concentrazione e nella comprensione del testo perché inverte o sostituisce lettere e numeri, ripete od omette le parole, fatica ad imparare informazioni in sequenza, può avere problemi di lateralizzazione.

WWW.LIBROPARLATO.ORG
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.