Poker tricolore per la Reggina Uic Reggio Calabria

La formazione reggina del presidente Armando Paviglianiti ha vinto per la quarta volta lo scudetto tricolore nel Goalball maschile.

Rinnovato, quindi, il successo gia ottenuto lo scorso anno e nelle stagioni 2003-2004 e 2006-2007.

Questa volta i reggini sono stati un autentico schiaccia sassi, facendo l’en-plein con dieci vittorie su dieci gare disputate, ed infliggendo nelle gare di Campionato ben tre “cappotti”, praticamente concludendo anzitempo le gare per manifesta superiorità (10 a 0).

Il titolo di campione d’Italia nel massimo campionato di Goalball Maschile organizzato dal Comitato italiano Paralimpico è arrivato sul campo di Avellino nella seconda giornata di Gare (girone di ritorno), dopo che nella fase di andate erano state poste tutte le premesse con una indiscutibile imbattibilità.

La Reggina Uic, ha superato nell’ordine della classifica finale conclusa con 30 punti , la Dis. Visivi “Omero” Bergamo (24 punti), battuta nettamente per 11 a 5 e per 13 a 7; terza la Nuova Realtà Campana (16 p.), quarta la Colosimo Napoli (13 p.), quinta Teramo NonVed (6 p.), ed ultima la Polisportiva Picena a quota zero.

E’ certamente questo un momento di grande gloria per il sodalizio reggino, che negli anni scorsi ha anche vinto una Coppa Italia di Torball e un Super Coppa nel 2006-2007 e dalle quale manca soltanto un scudetto tricolore nel Torball, nel cui Campionato è arrivato per molte volte secondo.

Punti di forza indiscutibili della squadra sono i tre nazionali azzurri Emanuele Nicolò, Salvatore Parisi ed Antonino Rosace ben affiancati da Domenico Ligato e Giulio Mauro: insieme in questo travolgente Campionato hanno realizzato ben 118 reti subendone soltanto 38. Alla società sono arrivate importanti felicitazioni da parte di tutto il movimento sportivo per disabili della Calabria che la considera la punta di diamante del movimento, unitamente alle congratulazioni dei massimi rappresenti del CONI, della Regione Calabria, della Provincia e del Comune di Reggio Calabria.

Uic (Unione Italiana Ciechi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.