Al Multicentro educativo di Modena mostre e convegni sulla disabilità.

Tasto PcSarà la mostra “Conosciamoci” ad aprire la dieci giorni dedicata a disabilità ed integrazione che sta per iniziare al Multicentro educativo di Modena “Sergio Neri”. Il ciclo di appuntamenti culminerà nelle giornate del 15, 16, 17 e 18 marzo con il convegno “Disabilità e sviluppo della personalità” organizzato da Centro Documentazione Handicap del Comune di Modena, C.N.I.S (Associazione per il Coordinamento Nazionale degli Insegnanti Specializzati e la ricerca sull’handicap) e Ausl di Modena.
Lunedì 7 marzo, alle ore 15.30, introduce l’inaugurazione della mostra fotografica “Conosciamoci: immagini, emozioni ed esperienze per incontrare la disabilità”, una tavola rotonda presieduta dall’assessore all’Istruzione del Comune di Modena, Adriana Querzè che spiega che gli interventi dell’Amministrazione comunale sulle disabilità sono ingenti ed ispirati alla cultura del ‘farsi carico’ dei più deboli attraverso l’attenzione quotidiana. L’Amministrazione interviene a vari piani: mette a disposizione insegnanti di sostegno per gli alunni disabili di nidi, scuole dell’infanzia (comunali, statali e convenzionate), elementari e medie; inoltre fornisce tutor per ragazzi che frequentano le superiori.

La spesa per questi interventi ammonta ad oltre 3 milioni di euro, essendo di fatto retribuiti insegnanti e tutor per circa 150.000 ore annue”. “Le cifre stanziate, continua l’assessore, aumentano di anno in anno sia per richieste di affiancamento sempre più consistenti, che per la prolungata permanenza degli studenti disabili nel sistema scolastico anche al livello delle scuole superiori. Ulteriori risorse vengono impegnate per acquistare sussidi informatici, effettuare traduzioni di testi in Braille servizi di trasporto scolastico, mettere a disposizione di bambini non udenti interpreti della Lingua Italiana dei Segni.”
L’intero progetto nasce con l’obiettivo di mostrare gli aspetti meno conosciuti della vita dei disabili, quelli che il linguaggio comune e altre forme di comunicazione generalmente non esprimono. Troppo spesso, infatti si pensa al disabile solo per quello che non può fare, per il suo deficit; non si pensa, invece, a tutto quello che sa o può fare, ai traguardi che, come qualunque persona, può o vuole raggiungere.

Dopo i saluti di Massimo Giusti, consigliere di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e di Franco Schianchi, presidente Lions Host di Modena, interverranno alla tavola rotonda Marcello Burgoni dell’Azienda Usl di Modena, Paola Fantato, consigliere nazionale Fisd, Patrizia Guerra del Comune di Modena, Andrea Mazzocchi, disabile che partecipa alla Maratona di New York e Simone Soria, tetraplegico laureato in ingegnaria informatica. Al termine del dibattito, sarà inaugurata la mostra e presentato il cd-rom “Traguardi” che, insieme volume “Traguardi”, costituiscono il risultato del progetto “Conosciamoci” promosso dalle associazioni ANFFAS Onlus, ASHAM Onlus, Gruppo Fotografico Arcobaleno di Modena e realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, il contributo del Lions Club Modena Host e la collaborazione del Comune di Modena.

Il cd contiene le immagini scattate dai tre fotografi Giovanni Brandoli, Guido Roli, Fabrizio Toscan, oltre a videoclip di vari autori; il progetto editoriale è di Massimiliano Ranellucci, mentre il brano “Ci guarda da lontano” è tratto dal Cd rom “Delfini” realizzato dall’Area Handicap dell’assessorato alle Politiche Sociali del Comune e prodotto dall’ANFFAS Onlus di Modena. La mostra “Conosciamoci, allestita nei locali del Multicentro Educativo Memo, in viale J. Barozzi 172, ad ingresso gratuito, sarà visitabile fino al 18 marzo, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dal lunedì al giovedì anche dalle 15 alle 18,30. Per informazioni: Memo, tel. 059 2059411, memo@comune.modena.it.

WWW.EMILIANET.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.