La Qualit? dell?Integrazione Scolastica per Alunni con Disabilit

Seminario:

La? Qualit? dell?Integrazione Scolastica degli Alunni con Disabilit?

 

3 Dicembre 2007? ?Giornata Internazionale della Persona con? Disabilit??Alle ore 16.00 Aula Magna ?Scuola Media Statale Giovanni Falcone organnizato dall’Anffas onlus di Modica e CSVE Distretto Ragusa?Sud

Anffas onlus Sede di Modica

Circ. Ortisiana 206 A/197015 Modica RgTel/Fax 0932/762877Www.anffasmodica.it? info@anffasmodica.itC/C Bancario n. 1155452 / 06? AB.05036 CAB.84480

Banca Agricola Popolare di Ragusa

TU PUOI AIUTARCI Devolvendo il 5 per mille per noi. Nella tua dichiarazione dei redditi, scrivendo il nostro Codice Fiscale? 90013380887 ed apponendo la tua firma. Senza che ci? ti costi nulla

CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI

DELLE PERSONE CON DISABILIT??

Articolo 24?Istruzione?1. Gli Stati Parti riconoscono il diritto delle persone con disabilit? all?istruzione. Allo scopo di realizzare questo diritto senza discriminazioni e su una base di eguaglianza di opportunit?, gli Stati Parti faranno in modo che il sistema educativo preveda la loro integrazione scolastica a tutti i livelli e offra, nel corso dell?intera vita, possibilit? di istruzione finalizzate:(a) al pieno sviluppo del potenziale umano, del senso di dignit? e dell?autostima ed al rafforzamento del rispetto dei diritti umani, delle libert? fondamentali e della diversit? umana;(b) allo sviluppo, da parte delle persone con disabilit?, della propria personalit?, dei talenti e della creativit?, come pure delle proprie abilit? fisiche e mentali, fino al loro massimo potenziale;(c) a mettere in grado le persone con disabilit? di partecipare effettivamente a una societ? libera.2. Nel realizzare tale diritto, gli Stati Parti dovranno assicurare che:(a) le persone con disabilit? non vengano escluse dal sistema di istruzione generale sulla base della disabilit? e che i bambini con disabilit? non siano esclusi da una libera ed obbligatoria istruzione primaria gratuita o dall?istruzione secondaria sulla base della disabilit?;(b) le persone con disabilit? possano accedere ad un?istruzione primaria e secondariaintegrata, di qualit? e libera, sulla base di eguaglianza con gli altri, all?interno delle comunit? in cui vivono;(c) un accomodamento ragionevole venga fornito per andare incontro alle esigenze individuali;(d) le persone con disabilit? ricevano il sostegno necessario, all?interno del sistema educativo generale, al fine di agevolare la loro effettiva istruzione;(e) efficaci misure di supporto individualizzato siano fornite in ambienti che ottimizzino il programma scolastico e la socializzazione, conformemente all?obiettivo della piena integrazione.3. Gli Stati Parti devono mettere le persone con disabilit? in condizione di acquisire le competenze pratiche e sociali necessarie in modo da facilitare la loro piena ed eguale partecipazione all?istruzione e alla vita della comunit?. A questo scopo, gli Stati Parte adotteranno misure appropriate, e specialmente:(a) Agevolare l?apprendimento del Braille, della scrittura alternativa, delle modalit?, mezzi, forme e sistemi di comunicazione alternativi e migliorativi, di abilit? all?orientamento e alla mobilit? e agevolare il sostegno visivo ravvicinato;(b) Agevolare l?apprendimento del linguaggio dei segni e la promozione dell?identit? linguistica della comunit? dei non udenti;(c) Assicurare che l?istruzione delle persone, ed in particolare dei bambini ciechi, sordi o sordociechi, sia erogata nei linguaggi, nelle modalit? e con i mezzi di comunicazione pi? appropriati per l?individuo e in ambienti che ottimizzino il progresso scolastico e lo sviluppo sociale.4. Allo scopo di aiutare ad assicurare la realizzazione di tale diritto, gli Stati Parti adotteranno misure appropriate per impiegare insegnanti, ivi compresi insegnanti con disabilit?, che siano qualificati nel linguaggio dei segni e o nel Braille e per formare professionisti e personale che lavorino a tutti i livelli dell?istruzione. Tale formazione dovr? includere la consapevolezza della disabilit? e l?utilizzo di appropriati modalit?, mezzi, forme e sistemi di comunicazione migliorativi e alternativi, tecniche e materiali didattici adatti alle persone con disabilit?.5. Gli Stati Parti assicureranno che le persone con disabilit? possano avere accesso all?istruzione post-secondaria generale, alla formazione professionale, all?istruzione per adulti e alla formazione continua lungo tutto l?arco della vita senza discriminazioni e sulla base dell?eguaglianza con gli altri.A questo scopo, gli Stati Parti assicureranno che sia fornito un accomodamento adeguato alle persone con disabilit?.

Programma

Seminario

APERTURA DEI LAVORI

?Francesco Provvidenza ?Presidente Anffas onlus Modica??Marco Santoro?Responsabile Distretto Ragusa Sud?? CSVE??Saluto delle Autorit??MODERATORE?Prof. Rinaldo Stracquadanio?Responsabile centro Territoriale Risorse per l?Handicap di Modica – Preside Scuola Media Giovanni Falcone??

Interventi:

????????Dott.ssa Teresa Floridia

Insegnante – Responsabile scuola Anffas onlus Modica

?Le problematiche connesse all?accettazione dell??Altro??

????????Dott.ssa Sabina Fontana

Presidente Coordinamento PRO H – Membro dei GLIP

?Lo Sportello Scolastico come strumento di Rete?

Interventi:

????????Prof. Giovanni Tornamb?

Consigliere Anffas onlus Sicilia – Delega alle Politiche Scolastiche – Pesidente Anffas onlus Favara

?La Qualit? dell?integrazione scolastica nella Regione Sicilia?

????????Pro.ssa Lilia Manganaro

Cosigliera Anffas onlus Nazionale – Delega alle Politiche Scolastiche

?Quale rete per la Scuola e la famiglia al fine di garantire l?inclusione scolastica della persona con disabilit????Interverranno i rappresentanti del CSA di Ragusa – Dr Cataldo Dinolfo – Isp.Tec. Valenti Giuseppe??Dibattito e Chiusura dei Lavori??????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.