Carpi (MO): Dal 2 al 30 Maggio 2010 mostra d’arte “Figure della Protezione”

Questa è la quarta mostra promossa dalla Cooperativa Sociale Nazareno e curata dalla storica dell’arte Bianca Tosatti in collaborazione con Figureblu. Ogni volta l’appuntamento primaverile con l’arte si configura come una proposta di riflessione estetica su un tema curatoriale attorno al quale si intreccia un lavoro sempre più serrato. Negli anni scorsi la città di Carpi ha Ospitato: ‘Ritrarre l’invisibile’ -Spazio espositivo Corso Cabassi maggio 2007- , ‘Stupefatti di Spazio’ – Ex Cappellificio Lugli Rossi, maggio 2008- ‘Perturbamenti del Potere’ -Castello dei Pio- maggio 2009. La figura è la struttura visibile minima di una forma psichica, il segno visivo primario che ne permette la denominazione e il riconoscimento.

Ancor prima della figura primaria per eccellenza, quella della casa, viene il cono: il cono è l’habitat, lo spazio da cui andiamo nel mondo e in cui dal mondo ci ritiriamo, il cono è la tenda e il mantello, la sua sezione è il triangolo che in tutte le culture significa “il tetto sulla testa”. Dal mantello della Madonna a quello di Batman, dal cerchio al quadrato – forme magiche e ordinative che trasformano il caos in cosmo: le opere degli artisti dimostrano con la loro vitalità estetica in quanti modi l’uomo esprima il bisogno di protezione. L’intervento del supereroe sconfigge il male, quello del santo protettore salva dalla malattia e dalla morte; l’ala copre e nasconde, il muro protegge mentre divide, l’architettura conforma. Gli artisti in mostra sono molto diversi da loro, per generi, stili, epoche in cui sono vissuti: questo si è confermato ormai come un vero e proprio metodo che tenta di sfuggire alle mode e ai conformismi del sistema dell’arte, accettando che la mostra sia un’occasione di pensiero responsabile e creativo.

Artisti in Mostra

Adrian Tranquilli, Audelio Carrara, Maimouna Patrizia Guerresi, Pietro Mussini, Luca Santiago, Michele Munno, Giuseppe Zivieri, Livio Faella, Ezechiele Leandro, Matteo Gliardi.

Dai secoli passati

Nouvelle Iconographie de la Salpêtrière

Collezione ex-voto (autori anonimi)

Mantovana per altare del XVIII secolo

Maestro di Hoogstraten, Giulio Campi (attribuito a)

Anonimo senese, Llewelyn Lloyd

Atelier

La Manica Lunga:

Giulio Rosso, Francesco Borrello, Antonio Dalla Valle

Adriano e Michele:

Umberto Bergamaschi

Zonnelied-Eizeringen

Hilde d’Hondt, Cecile Franceus, Fernanda Reyns, Heide de Bruyne

Manolibera:

Gianluca Pirrotta, Riccardo Persico

Centre d’Expression et de la Creativité La Hesse:

Rémi Pierlot

Programma:

Conferenza Stampa e Preview:

Venerdì 30 Aprile

Ore 11.30 Ridotto del Teatro Comunale

Tavola Rotonda della Mostra:

Domenica 2 Maggio

Ore 16.30 Auditorium S Rocco

Relatori:

Giovanni Foresti, psicoanalista SPI

Sergio Zini, presidente Cooperativa Sociale Nazareno

Bianca Tosatti, storica dell’arte

Inaugurazione

Domenica 2 Maggio

Ore 18.30 Sala cervi Castello dei Pio, Piazza Martiri Carpi (MO)

Domenica 16 maggio: -ore 15-19.30: visita guidata della mostra con la curatrice ed incontro di studio e approfondimento sul tema ‘Figura della protezione’ (Sala delle Vedute presso il Castello dei Pio)

Relatori:

Bianca Tosatti

Giovanni Foresti, psichiatra e psicoanalista

N. Silvestrini

Gabriele Frasca, scrittore e docente di letterature comparate

Per informazioni:

Cooperativa Sociale Nazareno

Via Bollitora Interna 130 – 41012, Carpi (MO)

Tel. 059 664774 ; Fax.059 664772 Mob. 348 1613252 –  www.nazareno-coopsociale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.