Disabili: La sosta nelle strisce blue non va pagata‏

Sembra essersi chiusa a Lanciano la polemica tra vigili urbani e alcuni disabili multati, che dopo aver trovato occupato il parcheggio loro riservato, hanno sostato sulle strisce blu senza pagare il pedaggio. Nicolino Di Domenica dell’associazione movimento per la vita indipendente: “La sosta non va pagata se a posteggiare sono i veicoli al servizio di invalidi che possiedono lo speciale contrassegno arancione”.
I disabili che trovano occupato il parcheggio loro riservato e sostano sulle strisce blu devono pagare il pedaggio oppure no? L’interrogativo è stato posto qualche giorno fa a Lanciano da alcuni disabili multati per aver lasciato la loro l’auto negli spazi blu, senza però pagare la sosta. Da allora è nata la polemica su cosa dica a riguardo il codice della strada tra disabili e vigili urbani.

A intervenire oggi sulle pagine da “il Centro” è il presidente dell’associazione “Movimento per la vita indipendente del disabile”, Nicolino Di Domenica che sembra chiudere il dilemma: “La sosta non va pagata se a posteggiare sono i veicoli al servizio di invalidi che possiedono lo speciale contrassegno arancione”, sostiene Di Domenica, “il comandante della polizia municipale, Guglielmo Levante, non può affermare che il codice della strada stabilisce che tutti devono pagare, perché il ministero dei Trasporti, che decide in materia, ha stabilito il 6 febbraio 2006, protocollo 107, che le auto con contrassegno arancione sono esentate dal pagamento delle tariffe orario per il parcheggio e non sono soggette a limiti di tempo, nelle aree di sosta a tempo determinato.
FONTE.
UfficioDisabili.it

7 pensieri su “Disabili: La sosta nelle strisce blue non va pagata‏

  1. Vorrei segnalare a questo proposito che purtroppo in liguria precisamente a Rapallo nei parcheggi a pagamento (quelli con le strisce blu) è esposto un cartello che impone agli automezzi provvisti di contrassegno arancione per il trasporto disabili l’obbligo di pagare il parcheggio altrimenti saranno soggetti a multa come previsto dalla sentenza del tar del lazio n. 6044/06. Ho cercato su internet questa sentenza ma non sono riuscita a trovarla, magari qualcuno di voi può darmi una mano?
    Non ritengo assolutamente giusto che i disabili debbano pagare il parcheggio nelle strisce blu perchè puntualmente i parcheggi a loro assegnati sono sempre occupati da chi non ne ha diritto! Mi piacerebbe sapere con quale motivazione il tar del lazio ha stabilito che a Rapallo i disabili debbano pagare. Grazie a tutti coloro che potranno darmi una mano.
    Buona giornata
    Cri70

  2. A Roma, mentre la Polizia Municipale non redige v.a.v. e se li redige per errore poi li annulla a seguito contestazione ed esibizione del permesso disabili; gli ausiliari del traffico confermano anche i verbali contestati e il Prefetto avalla tale operazione emettendo l’ordinanza ingiunzione di pagamento della sanzione ovviamente raddoppiata della cifra;
    …e adesso devo ripetere l’esposto al Giudice di Pace !!!

  3. E’ SCONCERTANTE SAPERE KE LA LEGGE GARANTIREBBE LA SOSTA AI DISABILI PER IL PERIODO LORO NECESSARIO X COMPIERE GLI ATTI NECESSARI ALLA VITA DA UNA PARTE .E CHE DALL’ALTRA POCHI UOMINI STUDINO COME RENDERE LORO IMPOSSIBILE LA VITA NON COMPENETRANDOSI COL LORO ECOISMO IN DANARO ALLA NECESSITA’ DEI DISABILI. VERGOGNATEVI VOI PERSECUTORI DI NOI SOFFERENTI CHE UN GIORNO POTRESTE ESSERLO PURE VOI. UN DISABILE

  4. Chi riceve una multa del genere consiglio di fare il ricorso al Giudice di Pace. Farlo al Prefetto è solo perdita di tempo xchè avalla solo quello che ha deciso il vigile.

  5. Volevo segnalare che proprio ieri sera la APCOA, ditta che si occupa della riscossione dei parcheggi a Rapallo, mi ha ‘multato’, se così si può dire, con un bollettino da 20 euro sebbene la vettura avesse esposto il tagliando e il parcheggiatore mi ha detto i disabili qui pagano uno schifo!!!!

  6. Volevo segnalare che l’11 marzo 2015 APCOA Parking di Rapallo mi ha multato – 30 euro – perché sostavo in un’area di sosta a pagamento nonostante esibissi il PASS INVALIDO, ARANCIONE e, che l’esattore scrivesse di suo pugno sulla multa:
    espone contrassegno invalidi.

    Cosa devo fare? A quale Giudice di Pace devo inviare l’eventuale ricorso, essendo la Società autorizzata a compiere un simile “abuso” di Mantova e la presunta infrazione commessa a Rapallo?

    Ma perché questo scandalo non viene denunciato alla stampa nazionale o perché l’ UFFICIO DISABILI non denuncia alla Magistratura un simile abuso? Cosa servono le leggi (protocollo 107 del Ministero) da Voi citato se qualcuno può disattenderlo creando altro disagio ad una categoria già abbastanza disagiata?
    Grazie ed saluto da
    Cesare

  7. Salve,ieri mi sono recata a Rapallo con mio padre portatore di handicap al 100%..e dovendolo far scendere vicino all hotel..non essendoci parcheggi x disabili liberi(in quanto nei 2 presenti in vicinanza erano occupati senza tagliando di disabilità!!!)mi sono fermata in uno blu li vicino esponendo il cartellino di invalidità con foto per farlo scendere e far salire in camera..dopo una ventina di minuti scendo e mi avevano appena messo la multa….non volevo sentire scuse…dopo 15 minuti loro possono fare la multa e basta…così mi hanno detto!!!
    Io cosa posso fare???Sono obbligata a pagarla o posso astenermi???se si vorrei sapere come fare?grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.