Lecce: Loredana Capone incontra gli operatori per i diversamente abili

Anfiteatro di LecceL’iniziativa è stata programmata dall’Osservatorio provinciale sulle Politiche sociali, in collaborazione con l’Osservatorio sociale della Regione Puglia.
L’incontro è stato coordinato da Loredana Capone, dalla vice presidente della Provincia di Lecce e assessore alla Sicurezza e Qualità sociale.

“Grazie alla creazione di questo Sistema Informativo – dichiara la vice presidente Loredana Capone – potremo superare i gap oggettivi che esistono, tra le varie aree del nostro territorio, nella erogazione dei servizi a favore dei portatori di handicap e loro familiari. Poche ancora le strutture e diffuse a macchia di leopardo. Grande il coraggio dei titolari che spesso ricevono le rette con grandi ritardi. Bisogna fare un salto nei servizi sociali e dobbiamo farlo tutti insieme: Regione, Provincia di Lecce, Comuni, ASL e terzo settore. Guai se poi anche le strutture che ci sono e che forniscono servizi indispensabili a famiglie che altrimenti non saprebbero come fare perchè sole di fronte al dolore e ostacoli, rimanessero poco conosciute. Conoscere per programmare gli investimenti in questo settore è la chiave di lettura di tutta l’attività messa in campo dall’Osservatorio Sociale della Provincia che, attraverso il suo assessorato alle Politiche Sociale, continua dopo la raccolta dei dati relativi ad asili nido, strutture per anziani e strutture per minori, a fare la sua parte collaborando alla raccolta dei flussi informativi relativi alla disabilità”.

La riunione di ieri con gli operatori delle strutture dedicate ai diversamente abili, ha avuto come finalità quella di conoscere in modo dettagliato e approfondito il funzionamento e l’organizzazione dei servizi presenti sul nostro territorio.

Attraverso una serie di questionari, che saranno compilati a cura dai titolari delle strutture, e dopo l’inserimento di queste informazioni, tutti i cittadini utenti potranno accedere e conoscere in modo dettagliato una serie di informazioni quali il funzionamento e l’organizzazione dei servizi nelle varie strutture, la loro capienza, l’ubicazione, le professionalità presenti, le dimensioni degli spazi destinati agli ospiti, il numero e la dotazione dei servizi, il costo delle rette, e altro ancora.

FONTE:
IltaccodItalia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.