Dal 3 al 5 Aprile in 500 Piazze d’Italia verrà Distribuita una Farfalla “Aurora” per la Ricerca sulla Distrofia Muscolare

UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare)Una farfalla di peluche coloratissima e ripiena di cioccolatini per far volare via inciviltà e barriere architettoniche, e rendere le città italiane più a misura di disabili. Parte oggi la raccolta fondi via sms promossa dalla Uildm (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare), in occasione della Giornata nazionale dell’associazione che si celebra sabato prossimo. Fin da ora inviando un messaggio al 48548 dal telefonino si doneranno 2 euro (oppure 2 o 5 euro chiamando da telefono fisso). Mentre da venerdì 3 a domenica 5 aprile in 500 piazze delle principali città italiane migliaia di volontari consegneranno – a fronte di un contributo di 5 euro – Aurora, la farfallina rosa fucsia ‘imbottita’ di ovetti, insieme a materiale sulle distrofie e altre malattie neuromuscolari.

“‘Adottando’ Aurora si sosterrà la ricerca su queste patologie e la lotta alle discriminazioni verso le persone malate e quelle con disabilità”, spiega il presidente nazionale dell’Associazione, Alberto Fontana, presentando oggi a Roma le iniziative per la Giornata nazionale. Sostenuta da Telethon, Avis e dall’Associazione Reiki Rau, la Uildm ha deciso di promuovere ‘Una città possibile’, un progetto contro tutte le barriere – architettoniche e culturali – che ha ricevuto l’appoggio della Fondazione J&J. Tra i principali scopi dell’iniziativa al via oggi, “l’acquisto di autoveicoli e materiale didattico e tecnologico, ma anche la formazione di volontari – prosegue Fontana – per permettere alla Uildm di rispondere alle esigenze quotidiane delle persone con disabilità”. Madrina della campagna 2009 è Elisa Isoardi, conduttrice della trasmissione Rai ‘La prova del cuoco’, che ha deciso di sostenere l’iniziativa “perché conosco da vicino il problema”, racconta.

FONTE:

ING

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.