A Firenze è nata l’audio-guida enogastronomica per i non vedenti

Anche i non vedenti potranno scegliere i ristoranti attraverso una guida enogastronomica. Succede a Firenze grazie al progetto promosso da Aida, Apt, Uic e ministero per i beni culturali che ha portato alla realizzazione di tre audio guide per non vedenti e ipovedenti che, attarverso una serie di file scaricabili dal sito internet , illustrano le caratteristiche e le particolarità dei vari ristoranti della città.

Il punto di partenza per la realizzazione di una delle tre audio guide è il volume Pappa & Ciccia, curato da Leonardo Romanelli, una bussola per chi è alla ricerca delle eccellenze gastronomiche di Firenze e dintorni. Dalla pubblicazione cartacea sono stati selezionati una serie di locali e realizzate delle descrizioni funzionali al pubblico dell’audioguida.

Le voci scelte sono quelle di speaker professionisti. Un altro audio libro contiene invece tutta una serie di ricette della tradizione fiorentina e toscana rivisitate dall’estro dell’autrice Benedetta Vitali, nome tra i più significativi della ristorazione nazionale.

Il progetto, denominato ‘Firenze: il piacere della scoperta’, si pone come prossimo obiettivo la realizzazione di una versione audio della guida pubblicata da Aida e Apt Firenze in cui sono descritti otto itinerari per scoprire o riscoprire il territorio fiorentino. Ogni tappa dell’itinerario contiene, infatti, una serie di suggerimenti sensoriali: cosa toccare, annusare, gustare e ascoltare. “I non vedenti – ha detto Antonio Quatraro, presidente dell’Unione italiana ciechi di Firenze – sono il 2% della popolazione. Nel caso di Firenze sono circa 5/6 mila. Una cifra consistente che dovrebbe incentivare le istituzioni a prestare maggiori attenzioni e supporti economici ai nostri progetti”.

FONTE:

SuperAbile.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.