Nuove regole rivolte ai portatori di handicap, per quanto riguarda la fiscalità.

Menu

Donna su sedia a rotelleAgevolazioni fiscali per i portatori di handicap che decidono di acquistare un autoveicolo. E’ l’ultima novità in materia di imposte dettata dal Governo, alle prese in questi giorni con la rivisitazione dell’Irap. Anzitutto c’è la possibilità di detrarre dall’Irpef il 19% della spesa sostenuta. Viene inoltre applicata l’Iva ridotta al 4% ed è prevista l’esenzione per il bollo auto. Non dovrà essere pagata, inoltre, l’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà. Ecco l’elenco delle categorie di disabili ammessi alle agevolazioni: i non vedenti e sordomuti, i disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento, i disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni, i disabili con ridotte o impedite capacità motorie. Oltre agli autoveicoli possono beneficiare delle agevolazioni fiscali anche le motocarrozzette, gli autoveicoli o motoveicoli per uso promiscuo o per trasporto specifico del disabile e gli autocaravan (solo per la detrazione Irpef del 19%). Mentre per le detrazioni possono essere applicate sia sui mezzi nuovi che usati e valgono per un solo veicolo nel corso di un quadriennio, l’agevolazione deve essere calcolata su una spesa massima di 18.075,99 euro. Il contribuente può scegliere se usufruire dell’intera detrazione nel primo anno oppure se dividere l’importo complessivo in quattro anni.
La detrazione spetta anche per le riparazioni, escluse quelle di ordinaria manutenzione. Ai fini dell’esenzione Iva ci sono dei limiti di cilindrata: 2000 cc per i veicoli benzina e 2800 per i diesel. Le agevolazioni (Iva, Irpef, bollo auto e imposta sui passaggi di proprietà) sono sempre fruibili anche da parte dei familiari del disabile quando il disabile  a suo carico.

repubblica.it

3 pensieri su “Nuove regole rivolte ai portatori di handicap, per quanto riguarda la fiscalità.

  1. Mi chiamo Giuliana De Andreis e abito a marino roma,vi volevo far sapere essendo Invalida
    AL 76%,ho un pensione mensile,fasccio presente che sono ammalata di Atrite Reumatoide ad entrambi le mani,e ho le mani semi paralizate per ilo mnomeonto,perche all’inizio della malattia,avevo proprio le mani tutte e due paralizzate,poi con delle terapie le mani hanno cominciato a muoversi,ma con andar del tempo,le cose stanno andando non tanto bene,scusate per l’introduzione,ma vi volevo far sapere che io ho richiesto di non pagare il bollo auto,e purtroppo non mi hanno concesso questa agevolazione,ma non capisco il perche mi hanno risposto sia ACI,che la provincia di Roma che non mi spetta
    questa agevolazione,poi la risposta mi è stata data 8 mesi dopo la mia richiesta,e purtroppo ho dovuto pagare il bollo auto.

    leggendo sopra ho fatto le stesse richieste( i disabili con ridotte o impedite capacità motorie )ma sembra che alla regione non gli freghi nulla.
    vi ringrazio per il vostro ascolto
    Giuliana De A ndreis di marino roma

  2. buon giorno! ho un bimbo portatore d’handicap,fino al 2007 avevo l’accompagnamento,pio miè stato tolto,ma mi è rimasta la legge 104.cosa devo fare,visto che avevo l’essenzione del bollo auto?grazie

  3. Sono venuto a conoscenza di queste agevolazioni solo adesso, a marzo scorso ho comprato la macchina nuova posso avere diritto a qualche agevolazione retroattiva? visto che ho anche pagato il bollo intero? Aspetto notizie ,grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.